soluzioni per l'alta capacità

Soluzioni messe in campo grazie alla divisione interna di Ricerca&Sviluppo di SITE per la gestione in sicurezza del controllo ferroviario, della rilevazione assi in una gestione innovativa delle tratte multi-sezione.
 

Digital Infill

Progettato dalla Divisione Ricerca&Sviluppo di SITE, il sistema Digital Infill permette la gestione in sicurezza della liberazione anticipata della marcia del treno. Utilizzato nel contesto del sistema SCMT nazionale consente di migliorare la regolarità del servizio.
Tra le applicazioni più tipiche, esso permette la gestione in sicurezza della liberazione anticipata della marcia del treno a seguito di: una ritardata apertura di un segnale di prima categoria; ripartenza da binario di precedenza il cui segnale sia molto decentrato rispetto al punto di normale fermata dei treni viaggiatori.
Vantaggi
  • Sintesi e controllo completamente digitale del codice Infill
  • Potenza elevata per l’applicazione a percorsi di binario molto estesi
  • Modularità e versatilità per diverse tipologie di impianto
Caratteristiche
Ottima qualità di generazione del codice 420@178Hz (INFILL) grazie alla sintesi digitale
  • elevata definizione della forma d'onda
  • elevata precisione e ripetibilità di tutti parametri caratteristici del codice 420@178Hz
  • sintesi del codice orientata all'incremento della affidabilità (caratteristica innovativa di applicazione del codice al completamento degli archi di sinusoide 178Hz)
  • ottimizzazione della regolazione della potenza da erogare in funzione delle caratteristiche elettriche del cdb da servire
Elevata disponibilità di potenza e alto rendimento
  • elevata disponibilità di potenza (circa 250 VA) tutta erogabile al percorso di binario servito (possibilità di coprire percorsi lunghi)
  • bassa dissipazione di potenza grazie all'alto rendimento dell'amplificatore switching
  • ottimizzazione dei consumi grazie alla regolazione fine della potenza da erogare sul cdb
Estrema modularità data dall'essere un sistema orientato alla singola funzione INFILL
  • possibilità di implementare l'esatto numero di funzioni INFILL necessarie in ogni stazione
  • nessun vincolo di dipendenza tra le funzioni INFILL implementate in ogni stazione
Ergonomia dei dispositivi installabili su contropiastre relè FS
  • possibilità di installazione su telai relè orizzontali a 2 o 3 file (nel caso a di telaio a 3 file, ciascuna delle 3 funzioni Infill può disporre di un proprio miscelatore indipendente)
  • possibilità di installazione su telai relè Verticali a 2 o 3 file (nel caso a di telaio a 3 file, ciascuna delle 3 funzioni Infill può disporre di un proprio miscelatore indipendente)
  • possibilità di installazione in armadio standard rack 19", scegliendone l'altezza in funzione del numero di sistemi da contenere
Aspetti RAMS
  • sistema SIL 4
  • alta disponibilità generale delle funzioni INFILL presenti in stazione in caso di guasto ad uno dei sistemi
  • operazioni di manutenzione correttiva applicabili alla singola funzione infill
Descrizione funzionale
Il codice Infill420 è un segnale sinusoidale a 178 Hz modulato con un’onda quadra con frequenza pari a 420 cpm (7 Hz) la cui generazione ed abilitazione verso il binario sono legate alle informazioni acquisite dall’impianto IS. Per l'interfacciamento con cdb codificati è previsto l'utilizzo di un miscelatore che permetta di trasmettere il codice INFILL al binario unitamente ai codici di blocco in banda primaria. Negli impianti in cui non sia già presente un miscelatore, SITE fornisce un miscelatore dedicato di propria progettazione.

Il sistema DIGITAL INFILL realizza la funzione INFILL, sfruttando tecniche di sintesi e controllo digitale del segnale generato. La funzione Infill è in sicurezza SIL4, mediante un’architettura digitale 2oo2 che esegue i controlli sul segnale generato e che, se necessario, interviene portando il sistema nello stato sicuro.

BCA Multisezione

Progettato dalla Divisione Ricerca&Sviluppo di SITE, il BCA-M unisce ai vantaggi della rilevazione assi una gestione innovativa delle tratte multi-sezione, utilizzando una piattaforma vitale ridondata.Il sistema Conta Assi è in grado di rilevare l'occupazione da parte dei treni delle sezioni della tratta di competenza nelle seguenti tipologie applicative.
Vantaggi
  • Realizzazione di sezioni estese, mediante funzione di auto-riconfigurazione
  • Auto-liberazione delle sezioni di linea
  • Protocollo di comunicazione digitale vitale
Caratteristiche
Il Blocco Conta Assi SITE è connotato da un’architettura interna di tipo distribuito, rendendone possibile l’installazione su tratte di diversa estensione geografica e topologica.
L'architettura prevede una distribuzione delle funzioni di interfaccia con gli enti di campo sulle unità di conteggio, denominate PCA-R, mantenendo una centralizzazione delle funzionalità di impianto sull'unità centrale BCA-R.

La flessibilità consentita dal sistema per quanto riguarda l'allocazione fisica delle unità può soddisfare un ampio ventaglio di esigenze dei gestori delle infrastrutture.
  • sezioni gestibili: da 1 a 32
  • comunicazione su rete Ethernet LAN / WAN,mediante fibra ottica o rame (cavo coassiale, cavo STP, doppino ferroviario)
  • interfacciamento con sistemi di segnalamento a relè mediante input/output dedicati e remotizzati mediante trasmissione dati in sicurezza SIL4 su protocollo in conformità a EN50159
  • sistema altamente ridondato:
    • elettroniche con architettura interna di tipo 2oo3
    • ridondanza opzionale delle connessioni su rete LAN / WAN
    • ridondanza opzionale del sensore di rilevamento assi (fino a 2 per ciascun punto di conteggio)
    • ridondanza opzionale dei punti di conteggio di ingresso alla linea
Descrizione funzionale
Il sistema BCA SITE ha le seguenti caratteristiche funzionali:
  • funzione innovativa di auto-liberazione (applicazioni multi-sezione)
  • funzione innovativa di auto-riconfigurazione su sezioni estese in presenza di anomalia / guasto (applicazioni multi-sezione)
  • possibilità di gestire da 1 a 2 sensori per ciascun punto di conteggio
  • gestione dei tasti per la liberazione condizionata/incondizionata delle sezioni
  • informazioni di monitoraggio e diagnostica su protocollo SNMP
  • completa configurabilità della topologia di impianto da parte del gestore della infrastruttura ferroviaria
  • rilevazione di treni circolanti su linee AV