Certificazione ESCO: garanzia di qualità per l’efficienza energetica

A partire dal 2007, i leader dell’UE hanno cominciato a definire gli obiettivi in materia di clima ed energia. Nel 2010 è stata stabilita la strategia Europa 2020 per una crescita intelligente e sostenibile.
Gli obiettivi di questa strategia sono:
  • riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra (DIRETTIVA 2009/29/CE)
  • maggior utilizzo di fonti rinnovabili per la produzione di energia (DIRETTIVA 2009/28/CE)
  • miglioramento dell’efficienza energetica (DIRETTIVA 2012/27/CE)
Diminuire i consumi energetici e gestire gli usi di energia in maniera efficiente, si configurano quindi oggi quali azioni ineludibili per contribuire alla sostenibilità delle attività umane, poiché consentono di preservare materie prime e di ridurre le emissioni.

Per il raggiungimento di tali fini, le norme comunitarie e quelle nazionali attribuiscono alle Energy Services Companies (ESCO) un ruolo di cruciale importanza, in quanto le attività da esse svolte permettono, alle organizzazioni che se ne avvalgono, di migliorare la propria efficienza energetica.
Durante il mese di luglio 2016, SITE ha ottenuto la certificazione ESCo (Energy Service Company) in conformità alla norma UNI CEI 11352:2014.

Ma che cos’è una ESCo?
Le ESCo sono soggetti specializzati, che:
  • reperiscono le risorse finanziarie richieste
  • eseguono la diagnosi energetica, lo studio di fattibilità e la progettazione
  • realizzano l’intervento
  • conducono, post intervento, la manutenzione e l'operatività
Esse agiscono utilizzando, quando necessario, il meccanismo del Finanziamento Tramite Terzi (FTT).
In pratica, le ESCo offrono – a costo zero per l'ente pubblico o l'azienda – la diagnosi, il progetto, gli interventi di efficientamento e la gestione energetica post intervento. Stipulano con l'ente pubblico o l'azienda un particolare contratto che consente loro di retribuirsi con i risultati dell’intervento (risparmio energetico) e con gli incentivi nazionali all’efficienza energetica e alle rinnovabili.

Perché SITE ha deciso di certificarsi come ESCo?
Le ESCo, Energy Service Companies, hanno la possibilità di certificarsi secondo la norma tecnica italiana UNI CEI 11352, offrendo così maggiori garanzie ai soggetti terzi circa le proprie competenze e capacità, assicurandosi la possibilità di accedere o di competere senza limitazioni ai futuri bandi pubblici e avendo la possibilità di riorganizzarsi meglio nel corso del processo di certificazione. La norma, in sintesi, prevede che la ESCo attraverso i suoi servizi garantisca al cliente un miglioramento dell’efficienza energetica, rilevato attraverso la misura della riduzione dei consumi energetici rispetto a quelli iniziali. Inoltre a partire dal 19 Luglio 2016 le ESCo devono essere in possesso rispettivamente di certificazione UNI CEI 11352:2014 e UNI CEI 11339 rilasciata da un Organismo di certificazione accreditato (rif. Artt 8 e 12 D.Lgs 102/2014 e Decreto Interdirettoriale 12/05/2015) per poter operare nel settore dell’efficienza energetica. Solo alle ESCo certificate infatti sarà consentito di realizzare le Diagnosi Energetiche per grandi imprese e imprese energivore; di partecipare al meccanismo dei certificati bianchi. Inoltre esclusivamente alle ESCo certificate sarà permesso di presentare richiesta di concessione degli incentivi previsti dal Conto Termico, in vigore dal 31 Maggio 2016.